Ultima modifica: 12 Ottobre 2021

16-17 Ottobre: Giornate FAI d’Autunno

 

Con grande orgoglio e soddisfazione abbiamo il piacere di invitare tutta la comunità del Romero e i tanti suoi amici a partecipare alle Giornate FAI d’Autunno, che si svolgeranno sabato 16 e Domenica 17 Ottobre e che proporranno due ricchi itinerari legati al pittore Giovan Battista Moroni, uno a Bergamo città e uno ad Albino con il coinvolgimento di tantissimi nostri studenti.

Il programma prevede tre aperture FAI – la chiesa di San Bartolomeo con la mostra “Giovan Battista Moroni. Ritorno ad Albino” (info), la chiesa ed ex-monastero di Sant’Anna (info) e Casale (info) – e tanti altri siti aperti eccezionalmente al pubblico.

I nostri studenti presidieranno e cureranno le visite accompagnate gratuite presso la chiesa di San Bartolomeo, la parrocchiale di San Giuliano, il Santuario del Pianto e la chiesa di Sant’Anna ad Albino, la parrocchiale di Bondo Petello, la chiesetta della Trinità a Fiobbio e il Museo Etnografico “La Torre” e il Maglio Calvi a Comenduno. Gli orari generali prevedono aperture dalle 14 alle 18 al sabato e dalle 9:30 alle 13 e dalle 14 alle 18 alla Domenica, ma alcuni siti hanno orari ridotti per motivi liturgici (p.es. parrocchiale di Bondo h 15-17).

L’occasione è veramente preziosa per poter ammirare alcuni luoghi poco conosciuti del nostro territorio e per apprezzare in prima persona il coinvolgimento dei nostri studenti in un progetto tanto importante e strategico sia per l’acquisizione di competenze di cittadinanza attiva sia per la collaborazione tra gli enti culturali e istituzionali. Ben sette classi (2R, 3R, 3S, 3U, 4M, 4R e 4T) hanno lavorato alacremente in queste settimane per prepararsi all’evento e ci auguriamo che in tanti ne approfittino per valorizzare il grande impegno profuso da studenti e docenti.

Per avere maggiori dettagli e consultare la mappa esplicativa degli itinerari albinese e bergamasco potete consultare il sito internet: https://www.valseriana.eu/eventi/giornate-fai-dautunno-moroni500/

In questi giorni distribuiremo agli studenti numerose copie cartacee delle mappe, così che possano essere condivise anche in famiglia.

 

Giorgio Vedovati




Link vai su