Ultima modifica: 26 Marzo 2021

Incontro con Gabriele Clima su “Black Boys”

Mercoledì 24 Marzo si è svolto l’ultimo appuntamento al Romero per la VII edizione bis del Festival “La Vallata dei Libri Bambini” a cura della classe 4M. Questa volta il gruppo di studentesse (Anna Ca., Anna Co., Camilla, Chiara, Martina, Natascia e Simona) ha dialogato con Gabriele Clima, un altro scrittore per ragazzi di grande successo, attorno al suo “Black Boys”, un testo snello ma ricchissimo di spunti impegnativi quali l’elaborazione del lutto, il desiderio di vendetta, il razzismo, il rapporto complicato con i genitori e le difficoltà dell’adolescenza.

L’ospite si è distinto per cordialità e profondità delle risposte, allargando i discorsi stimolati dalle domande degli studenti fino a comprendere i grandi interrogativi che i giovani vivono sulla loro pelle nelle loro mutevoli quotidianità. L’incontro è stato scandito dalla lettura di tre brani del romanzo e ha approfondito tanti temi anche da un piano psicologico e – per così dire – filosofico, regalando spunti di riflessione molto suggestivi come l’affermazione di Clima per cui i lettori non sono coloro che leggono ma coloro che ascoltano.

Anche questa volta il lavoro della classe è stato ripagato dalla qualità dell’attenzione che l’autore ha dedicato loro e dalla soddisfazione di riuscire a gestire totalmente, nonostante gli inevitabili piccoli imprevisti della diretta, un incontro pubblico con un ospite importante. L’occasione ha dato tanti spunti di riflessione alle alunne coinvolte, di cui abbiamo il piacere di condividere una selezione:

L’autore è stato molto simpatico e ci ha fatte sentire pienamente a nostro agio, nonostante l’agitazione. Ha risposto con trasparenza e profondità alle nostre domande, numerose e a volte anche un po’ scomode, aiutandoci a capire che il cuore di questa storia riguarda, in realtà, ciascuno di noi.

Questo progetto mi ha permesso di rafforzare lo spirito di collaborazione con la classe ed è stato divertente lavorare all’interno del gruppo, cercando di sfruttare gli stimoli fornitici da Roberto Squinzi e dal prof. Vedovati. L’entusiasmo con cui abbiamo vissuto l’organizzazione e la gestione di questo incontro ha in parte sorpreso noi stesse e speriamo di avere ancora altre occasioni simili per poter dialogare direttamente con gli scrittori.

Siamo rimasti affascinati dalla grandezza dell’interesse di Clima per le discipline umanistiche e dall’importanza che dà alle relazioni di ogni personaggio dei suoi romanzi. Ci ha anche colpito positivamente che non non scriva le sue storie per lanciare dei messaggi specifici ma per trovare un’occasione per approfondire i caratteri dei personaggi, ossia delle persone e dalle storie vere da cui parte per costruire i suoi libri.

Il libro è dedicato alla madre, scomparsa proprio durante la stesura: «A mia mamma (1939-2019) / cristallo, cardine, presenza». Questa bellissima dedica e gli occhi lucidi mentre ce ne parlava ci hanno dato una bellissima prova di come quelle parole non fossero una frase fatta e ci ha fatto riflettere molto.

Se con questo incontro termina la collaborazione annuale del Romero con “La Vallata dei Libri Bambini”, abbiamo già nuove idee per proseguire in futuro e per continuare a far fruttare l’entusiasmo che la buona letteratura suscita negli studenti.

prof. Giorgio Vedovati

 




Link vai su