Ultima modifica: 3 Dicembre 2019

Gli scambi scolastici

GLI SCAMBI CON LE SCUOLE STRANIERE

Cos’è uno scambio?

Un docente della scuola in contatto con una scuola all’estero organizza lo scambio individuando la classe più idonea, il tema attorno al quale lavorare, il periodo e le modalità di effettuazione ecc. Nei mesi precedenti i ragazzi entrano in contatto con i loro corrispondenti stranieri e iniziano a conoscersi. La classe o anche un gruppo formato da alunni provenienti da classi diverse, accompagnati da due o più insegnanti, trascorre una settimana in un paese straniero, ospite della scuola partner. Gli studenti vengono ospitati dai loro corrispondenti stranieri, vivendo la loro vita: abitano in famiglia, partecipano alle lezioni, a gite, lavorano insieme sul progetto concordato. La stessa ospitalità viene poi offerta ai partner stranieri in Italia. Alla fine delle fasi dello scambio il lavoro prodotto dal gruppo viene ordinato e pubblicato nel sito degli istituti e, nel triennio, può entrare a far parte del documento di classe.

Perché gli scambi?

Lo scopo più evidente di questi scambi è quello di approfondire le conoscenze linguistiche e la capacità di comunicazione di ciascuno studente. E’ un obiettivo importante, ma non è l’unico che ci si prefigge.  Al termine di un periodo vissuto a contatto con altre realtà, con altri giovani, in altre scuole, lo studente matura, acquista maggiore autonomia e consapevolezza, trova nuove motivazioni anche allo studio. Lo scambio contribuisce a formare una mentalità europea e ad educare ad una maggiore apertura mentale e culturale. Durante la settimana di accoglienza del corrispondente straniero non solo lo studente ma tutta la famiglia entra in relazione sia con il nuovo ospite, con il quale condivide la vita quotidiana, sia con la scuola, partecipando alle attività programmate per tutto il gruppo. L’ospitalità in famiglia, infine, riduce notevolmente i costi del soggiorno all’estero e permette a tutti gli studenti di partecipare al progetto.

Scambi scolastici 2018-2019

DESTINAZIONE
LINGUA CLASSE DOCENTI DATE IN ITALIA DATE ALL’ESTERO
JAROSLAVL’ Russia Scuola N.80 russo 4U Di Ruocco Finazzi 4-11 febbraio 2019 25 marzo- 1 aprile 2019

Scambi scolastici 2019-2020

DESTINAZIONE
LINGUA CLASSE DOCENTI DATE IN ITALIA DATE ALL’ESTERO
PERPIGNAN Francia Lycée Maillol francese 4D / 3T Zanga M Gambacorta Gritti 25 febbraio 2020 3 marzo 2020 8-15 marzo 2020
SAN PIETROBURGO Russia Scuola Dante Alighieri N.318 russo 4U Honcharova Peracchi 15-24 marzo 2020 19-26 aprile 2020

Scambo 2018-2019

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in "intercultura"

13 Lug 2021 “Quijotes del s. XXI” vince il premio nazionale spagnolo 2021

Lunedì 12 luglio sono stati annunciati i vincitori dei premi nazionali spagnoli eTwinning e il progetto dell’Isis Romero “Quijotes del siglo XXI” ha vinto nella categoria bachillerato (liceo) con la seguente motivazione: Tra i punti forte del progetto spicca l’originalità dell’impostazione e approccio, la collaborazione tra le scuole e l’uso della tecnologia.  Qui il link    »

2 Lug 2021 Lorenzo Zanoletti si certifica B2 in Russo

Non è un obiettivo facile da raggiungere, ma è riuscito al nostro ex rappresentante di istituto Lorenzo Zanoletti (5U) che nell’arco di poche settimane ha sostenuto il test di Russo presso l’ente certificatore, ha ottenuto la maturità linguistica all’Esame di Stato ed ha ricevuto pure la certificazione di livello B2 per la lingua russa. Complimenti    »

13 Mag 2021 Premio Scuola Digitale 2021 nel servizio di Antenna2 TV

In attesa di partecipare alla fase regionale del premio Scuola Digitale 2021 (22 maggio), riviviamo le fasi del progetto premiato alla fase provinciale nel servizio di Antennta2 TV

8 Apr 2021 Palmes Academiques – Eco di Bergamo 7 aprile 2021

31 Mar 2021 Greta Martinelli (4R) riceve una menzione speciale al concorso Juvenes Transaltores

La studentessa Greta Martinelli di 4R ha ricevuto una menzione speciale nella cornice del concorso Juvenes Translatores con le seguenti motivazioni: I correttori delle prove hanno voluto segnalarci 248 dei 2797 partecipanti di quest’anno, che si sono distinti per la qualità delle loro traduzioni. Il correttore, che è uno dei nostri traduttori, è rimasto molto colpito    »

Link vai su